Archivio dell'autore: admin

Come realizzare un fiore fai da te

I fiori di carta velina sono un mestiere facile da realizzare che è perfetto per una varietà di vacanze e occasioni. I bambini in età scolare apprezzeranno particolarmente questo mestiere perché consente loro di creare decorazioni che possono essere utilizzate e ammirate. I materiali richiesti sono facili da trovare e i bambini possono usare la loro crescente destrezza per aiutare a tagliare ed estrarre i tessuti per creare un intero mazzo di questi splendidi fiori. Chi crea un programma in stile Python Roma può optare per un blog di fai da te che mostra l’arte del DIY tipo questi fiori

Raccogli i tuoi materiali

Per realizzare un fiore a gambo, avrai bisogno di:

  • 3 fogli (fogli da 12 per 6 pollici o più) di carta velina colorata
  • 1 foglio di cartoncino verde o carta da costruzione
  • 1 scovoli / scovolini in ciniglia verde
  • Righello
  • Forbici

Preparare la carta velina

Estrarre la carta velina dalla confezione, impilare tre fogli uno sopra l’altro, allinearli e tagliarli in fogli da 12 per 6 pollici. (Per fiori più grandi, usa fogli più grandi e taglia nella misura desiderata).

Una volta tagliati a misura, assicurarsi che i fogli di carta velina siano impilati e allineati ancora una volta prima di iniziare a piegare la carta velina.

Inizia con il lato più corto (in questo caso, il lato da 6 pollici) e crea una piega da 1 pollice per iniziare una piega a fisarmonica.

Se stai realizzando molti di questi fiori, stendi contemporaneamente più fogli di carta velina uno sopra l’altro prima di tagliarli a misura (almeno sei-12 fogli sono l’ideale).

Crea pieghe per fisarmonica

Dopo aver creato una piega di 1 pollice nel bordo della carta velina impilata, capovolgere la risma di carta velina per la piega successiva, quindi ruotarla indietro per la piega successiva.

Continua a piegare e capovolgere la carta fino a quando non hai una sottile striscia di carta velina a fisarmonica.

Arrotondare i bordi con le forbici

Prendi le forbici e ritaglia le estremità della striscia di carta velina impilata in modo da avere un bordo arrotondato. Questo aiuterà i tuoi petali di carta velina ad avere un aspetto arrotondato, come i petali di una vera peonia, quando aprirai il fiore in seguito.

Assicurati di tagliare entrambe le estremità della risma di carta velina piegata.

Aggiungi lo stelo

Per assicurarsi che lo stelo sia centrato, piegare la striscia di tessuto a metà e posizionare lo scovolino verde o lo stelo di ciniglia sulla piega.

Avvolgere lo “stelo” attorno al centro della striscia di carta velina piegata. Ruotare lo scovolino su se stesso per mantenere in posizione la striscia di carta velina.

Apri delicatamente gli strati

Partendo da un lato, inizia ad aprire le pieghe della carta velina che hai creato. Assicurati di separare le pieghe uniformemente da entrambe le estremità.

Separare delicatamente i fogli di carta velina per aprire i petali del tuo fiore. Presto inizierà a sembrare un bellissimo fiore.

I bambini molto piccoli potrebbero avere difficoltà con questa parte, quindi potresti voler fare questo passaggio e far fluffare i petali al tuo bambino una volta terminato. Ma anche se non sembra perfetto, sarà comunque carino e a tuo figlio piacerà sfoggiare il suo fiore. Questi passaggi verranno meglio se a seguire il piccolo sarà un programmatore ios

Quali sono gli accessori per divertirsi in piscina

Non c’è luogo migliore di una piscina collocata nel giardino di casa per rilassarsi per qualche tempo e staccare la spina dalla solita routine quotidiana.

Oramai la vita è diventata molto frenetica negli ultimi tempi, tutti siamo sempre di corsa, tra un impegno e l’altro talvolta dimentichiamo quanto sia importante mettere un freno e godere di un po’ di tranquillità.

L’estate è sinonimo di relax ma anche di tanto divertimento, la piscina è il posto ideale per trascorrere qualche ora da soli o in compagnia di amici e parenti, ma per poter rendere il tutto più piacevole a per certi versi, anche divertente, sia che si tratti di una piscina gonfiabile o interrata poco importa, l’aspetto fondamentale è che sia accessoriata nel modo giusto.

Tantissimi sono gli accessori che si possono acquistare per renderla completa e molto più performante.

L’azienda di piscine: Piscine Laghetto possiede un vasto assortimento di articoli a prezzi competitivi sul mercato, dando anche preziosi consigli su quali siano gli accessori giusti per la propria piscina.

Vediamo nello specifico qualche articolo che non può assolutamente mancare.

Piscine: ecco gli accessori che non devono mancare

1. Scivolo gonfiabile

Con le temperature roventi di questa estate difficile resistere ad un tuffo in piscina. Il tutto diventa ancora più divertente se si adatta uno scivolo gonfiabile soprattutto se sono presenti anche bambini. È possibile acquistarlo in diverse nuance e i materiali da prediligere sono altresì diversi, l’importante è che a prescindere della tipologia di materiale scelto, sia resistente e durevole nel tempo.

2. Casse waterproof

Se l’intento è quello di voler organizzare una serata in piscina all’insegna del relax e del divertimento, allora non può assolutamente mancare la musica ed utilizzare pertanto delle casse. Non occorre acquistare casse dalle grandi dimensioni che tra l’altro potrebbero danneggiarsi a causa dell’acqua, ma una soluzione geniale ed efficace è rappresentata dalle casse Bluetooth waterproof.

Grazie alle caratteristiche che vantano, è possibile posizionarle in qualsiasi luogo, anche sul bordo piscina. Non si rivelano di ingombro ma possono essere ubicate e portate ovunque. La potenza di questi altoparlanti può raggiungere anche i 200 Watt, questo significa che il suono si rivelerà piuttosto potente nonostante le dimensioni.

3. Frigo galleggiante

Con le alte temperature difficile non dissetarsi, per questa ragione il frigo galleggiante rappresenta una buona soluzione a portata di mano. Per evitare di uscire costantemente dall’acqua questo accessorio si rivela più che efficace. È stato pensato per galleggiare sia nel mare ma anche in piscina. Solitamente è dotato di 5 vani porta bicchieri e di due vassoi incorporati, ma in base al modello, il numero cambia.

4. Materassino

E come non potevamo non menzionare l’accessorio più importante per rilassarsi e farsi cullare dalle onde del mare o dalle acque calme della piscina, ovvero il materassino. Scegliere quello che meglio è stato pensato per le proprie esigenze non è facile perché sono tanti i modelli disponibili. Per fare un acquisto sicuro e corretto è preferibile optare per un modello composto da materiale in pvc in quanto si rivela resistente e durevole nel tempo.

Scegliere il vaso migliore per le piante

Le piante da appartamento o da giardino sono un elemento fondamentale perché conferiscono colore e valorizzano ancora di più il luogo in cui sono poste. Naturalmente, oltre a pensare alla scelta della pianta è necessario porre attenzione al suo contenitore.

Molto spesso quest’ultimo aspetto tende ad essere trascurato e non sono pochi coloro che scelgono un tipo di vaso piuttosto che un altro di gran valore, solo perché l’attenzione ricade soltanto sull’aspetto economico.

Erroneamente a quanto si pensa, acquistare un buon vaso è fondamentale se non indispensabile per la pianta stessa, perché oltre ad esaltare forma e colore, il suo stato di salute rimane ottimale e sarà difficile che venga colpito da parassiti o da altri insetti che potrebbero pregiudicare il suo aspetto.

E allora, quale miglior vaso bisogna acquistare per dare valore aggiunto al giardino o l’interno di un appartamento?

Vasi terracotta: ecco le caratteristiche che deve possedere

Ebbene, i vasi terracotta sono quelli maggiormente prediletti e apprezzati per via della resistenza e durevolezza nel tempo, oltre a conferire un valore estetico senza eguali.

La terracotta è un materiale che veniva usato in passato fin dalla notte dei tempi e che ancora oggi trova largo impiego per via delle sue innumerevoli caratteristiche.

Sicuramente la leggerezza non è il suo cavallo di battaglia, ma come illustrato in precedenza, vanta molti altri pregi. Ad esempio, grazie alla sua porosità, consente alle radici di qualunque pianta di rimanere con la giusta percentuale di umidità. Oltre a ciò, si rivela un ottimo isolante e al sole non si scalda.

Se l’intento è quello di coltivare piante succulente, cactaceae, piante che prediligono una buona aerazione e terreni asciutti allora i vasi terracotta rappresentano la migliore scelta che si possa fare.

Piccoli consigli per acquistare un vaso in terracotta

Se si vogliono acquistare vasi terracotta allora bisogna stare attenti che il materiale impiegato sia di prima qualità pertanto è doveroso diffidare da tutti quei produttori che offrono questi articoli a prezzi economici perché molto probabilmente il materiale adoperato è di scarsa qualità.

Un buon vaso in terracotta deve avere in primis un’argilla di qualità, deve essere fatto a mano, poi cotto in forno e in seguito fatto asciugare nei tempi corretti. Se uno dei questi punti non viene rispettato ecco che con il tempo il vaso rischia di rompersi con il gelo o sbriciolarsi per le innaffiature.

Come riconoscere un Rolex usato per fare un buon affare

Sono sempre di più le persone che acquistano orologi Rolex usati. Gli amanti degli orologi di lusso, che spesso li collezionano, non sempre comprano prodotti nuovi, spesso si preferiscono orologi di secondo polso.
E non lo fanno tutti solo per una questione economica, è chiaro che un
Rolex usato costi di meno di uno nuovo, ma lo si fa anche per trovare modelli vintage e da collezione che magari sono fuori produzione (in questo caso il prezzo è sicuramente più alto).

Decidere di acquistare un Rolex usato è comunque una scelta importante che va fatta con criterio ed esaminando una serie di fattori, tra cui chiaramente la certezza di che si tratti di un modello originale e che quindi non si è davanti a una truffa.

Esiste, infatti, una sorta di mercato parallelo che negli anni si è sviluppato, creato appositamente per truffare le persone inesperte che desiderano acquistare un orologio usato, nel caso di un Rolex un simbolo di lusso ed eleganza.

Ci sono quindi alcuni aspetti da prendere in considerazione prima di compiere un acquisto. Come prima cosa conviene rivolgersi a un mercato italiano così da poter trattare meglio con il proprio interlocutore e cercare informazioni su di lui.

Poi è essenziale chiedere è la garanzia Rolex, si tratta di un documento autenticato dalla casa madre svizzera che è dato a chi acquista un orologio accompagnato poi da uno scontrino fiscale. La garanzia ha la referenza e il codice seriale, quindi è un documento unico che è collegato solo a un prodotto originale.

Un Rolex originale, infatti, ha riportato questo numero univoco tra le anse del cinturino posto alle ore 6. Quindi una delle cose che anche una persona poco esperta può fare, è chiedere la garanzia che ne certifichi l’autenticità e controllare il numero riportato. Con questo codice si può anche verificare anche se l’orologio sia stato rubato.

Oltre al certificato di autenticità c’è un altra cosa che potrebbe documentare l’originalità del prodotto, la scatola Rolex. Ogni orologio, infatti, deve essere consegnato all’interno del suo involucro, non averlo potrebbe essere indice di non autenticità.

Non è detto, però, che in assenza di scatola e garanzia l’orologio sia per forza di cose falso. Può capitare che il legittimo proprietario abbia perso queste cose, oppure che abbia ereditato l’orologio da un familiare che a suo tempo perse garanzia e scatola.

Quindi, se si ha la pseudo certezza di trovarsi dinanzi a un Rolex originale, ma si vuole la prova sicura, il consiglio è far effettuare una perizia da un esperto, così da scongiurare ogni dubbio e procedere all’acquisto.

Per acquistare Rolex usati a Roma conviene rivolgersi ad orologerie serie che trattano da tempo prodotti dal genere, anche in questo caso e quando si è certi di essere davanti a persone di fiducia, è importante verificare che l’orologio sia in possesso delle caratteristiche sopra descritte.

Onoranze funebri: 5 consigli per scegliere le onoranze migliori

Per elaborare un lutto nel miglior modo possibile, sarebbe davvero molto importante riuscire a prendersi un po’ di tempo per se stessi, per pensare, per riflettere, ma non è sempre possibile. Quando si tratta di un parente stretto, è infatti necessario prendersi carico dell’organizzazione del suo funerale.

Affinché sia possibile organizzare il funerale e allo stesso tempo anche elaborare il lutto, è bene fare affidamento sulle onoranze funebri, così da poter demandare ad altri alcune tra le decisioni più difficili da prendere in questo momento. Ma come scegliere le onoranze funebri migliori? Ecco 8 consigli che speriamo possano esservi di aiuto e che vi consentono di stare alla larga dai rischi in cui potreste incorrere scegliendo invece a scatola chiusa:

  1. Capita spesso che alcune persone vengano contattate da un’agenzia di onoranze funebri subito dopo la morte di una persona cara. Si tratta di agenzie che mandano del personale vicino agli ospedali, vicino alle case di cura o presso le sale mortuarie, persone che riescono ad avere informazioni su di voi, sul vostro numero di telefono, anche corrompendo con il denaro coloro che si sono imbattuti in voi in questo ultimo periodo. Altre agenzie poco raccomandabili, offrono favori ad infermieri, operatori sanitari, badanti e medici nel caso in cui questi riescano a trovare loro nuovi clienti. Diffidate da tutte queste agenzie. Se hanno bisogno di questi mezzucci per riuscire a trovare dei clienti, con molta probabilità il servizio che offrono è davvero molto scadente.

  2. Cercate le agenzie direttamente online. Quelle migliori e più professionali hanno un loro sito internet dove potete prendere visione dei servizi che offrono e reperire molte informazioni.

  3. Scegliete agenzie che hanno molti anni di esperienza alle spalle, sinonimo di professionalità e soprattutto di competenze elevate.

  4. Controllate che sul sito internet ufficiale siano presenti molte immagini, e magari anche dei video, così che per voi sia semplice comprendere lo stato dei mezzi che l’agenzia mette a vostra disposizione e la tipologia di lapidi, monumenti, urne per le ceneri, composizione di fiori e simili che è possibile richiedere.

  5. Controllate che i prezzi chiari e trasparenti. Accertatevi cioè che i prezzi che trovate sul sito internet ufficiale corrispondano a servizi completi, prezzi quindi finiti. Eventuali servizi extra, che dovranno quindi essere pagati a parte, devono essere ben segnalati come tali e anche in questo caso è importante che il prezzo sia chiaro e trasparente ovviamente.

Seguendo questi 5 piccoli consigli, siamo sicuri che riuscirete a scovare l’agenzia di onoranze funebri più adatta per voi, ma ci sentiamo in dovere di darvi anche un ulteriore consiglio. Una volta che andrete di persona alle onoranze funebri, controllate che il personale presente sia discreto, che tratti il vostro dolore in modo empatico, rispettandolo e cercando di mettervi del tutto a vostro agio. Persone che mettono il dolore dei loro clienti al primo posto, possono sicuramente essere considerate affidabili.

Come scrivere un testo ottimizzato dal punto di vista SEO

La scrittura di un testo, in ottica SEO, non è certamente una cosa che sono davvero tutti in grado di fare: solitamente, quando si pensa a figure lavorative come il Copywriter oppure al Digital pr si crede che “tutti siano in grado di scrivere”, ma in realtà preparare un testo di questo tipo non è come scrivere la favola della buona notte per i bambini o la lista della spesa. Queste figure professionali, dunque, riescono a portare un lavoro che apparentemente sembra sciocco, ma in realtà nono lo é. Un Digital Pr in Sardegna si occupa non solo di realizzare un buon testo scorrevole, privo di errori grammatica, ma anche di un testo che segua le regole che vi sono dietro la tecnica del SEO.

Difatti, per poter lavorare perfettamente nei panni di un Digital Pr è fondamentale avere le giuste nozioni del caso: solo in questa maniera, si potrà dire di essere in grado di scrivere un buon testo e di farlo posizionare correttamente sui motori di ricerca.

La prima cosa importante da fare per la creazione di un testo di ottima qualità è di ricercare correttamente le parole chiavi o keyword: solo in questo modo, si potrà selezionare attentamente tutte le parole per cui un testo o un sito può tornare utile ad un utente che si trova ad eseguire una ricerca sul web. Ogni settore professionale, quindi, ha dei testi che non sono scritti di getto, bensì sono attentamente studiati, grazie all’inserimento di parole chiave che servono per mettere in atto la strategia di ottimizzazione.

Applicando le regole del SEO e servendosi, per l’appunto, delle keyword è possibile salire di posizione – ovviamente, non tutti i testi riescono a raggiungere la prima posizione della prima pagina – facendosi trovare più velocemente dagli utenti. Insomma, la ricerca appropriata delle parole chiavi è importante, ma bisogna anche tenere a mente che vi sono diverse regole che il Digital Pr applica e che la gente comune non conosce.

Naturalmente, quando si scrive un testo ottimizzato non si può neppure fare il pieno di parole chiave, senza dare un senso allo stesso: sarà necessario adattare la lunghezza del testo proprio per cercare di realizzare un articolo che abbia senso e, soprattutto, che dica qualcosa di interessante all’utente che sta effettuando la propria ricerca online.

Passando alla strutturazione di un testo, è fondamentale menzionare anche la presenza di titoli contenenti la parola chiave e dei sottotitoli in H2 che descrivano l’argomento, menzionando alcune delle parole chiavi che servono o quella principale. Utilizzare il grassetto, peraltro può essere importante per evidenziare i punti più rilevanti del contenuto, dando enfasi anche a qualche parola chiave, così che lo stesso utente possa individuare a colpo d’occhio ciò che davvero gli interessa.

Molte piattaforme di blogging come WordPress, peraltro, consentono anche di aggiungere dei plugin SEO – ad esempio, Yoast Seo oppure SEO All in one – che offrono maggior sicurezza tramite la compilazione dei alcuni campi “parola chiave principale”, “titolo seo” e “meta descrizione”. In questo modo, si possono ottenere ottimi risultati e, quindi, un testo ancor di più ottimizzato.

Infine, l’ultimo suggerimento per la redazione di un buon testo è di non copiare mai del testo recuperato online da diversi siti, giacché Google è in grado di trovare il testo duplicato e di penalizzare il portale dove è presente questo contenuto copiato!

Guida all’acquisto di un asse da stiro

C’è un oggetto che non può mancare in nessuna casa. Che siate persone con l’indole da super casalinga/o dediti al perfezionismo domestico o irriducibili distratti e per nulla attenti all’ordine di casa, l’asse da stiro non può mancare in casa vostra. Anche qualora doveste affidare tutti i servizi di lavanderia e stiratura esternamente, volete che non vi capiti di dover stirare proprio quel calzone, quell’abito o la camicia sgualcita che vi serve assolutamente per quell’impegno di lavoro o per un appuntamento importante? Non fatevi cogliere impreparati.

Premessa

Partendo dal presupposto che siate in possesso di un ferro da stiro, eccovi alcuni accorgimenti per ottimizzare il vostro acquisto di un asse da stiro. Su Iperprice trovate una vasta gamma di modelli tra cui scegliere. Per vostro uso personale o nel caso in cui doveste regalarla, presto saprete quale scegliere.

Assi da stiro pieghevoli

Per un utilizzo casalingo è utile un modello pieghevole, cioè richiudibile su se stessa con un ingombro ridotto per poterla stivare in poco spazio. Ci consente di regolarne l’altezza, cosa molto utile per evitare mal di schiena quando si stira a lungo stando in piedi o, se preferiste, abbassandola la si potrà utilizzare anche stando seduti. Si consideri che l’altezza ideale, stirando in piedi, è quella dei fianchi. In ogni caso dipende dalle preferenze di ciascuno. La struttura dell’asse da stiro può essere in leghe di metallo o in legno. Consiglio a tal fine di verificare i vari pesi indicati. In genere se più pesante sarà solida e stabile nell’utilizzo ed un poco più difficile da manovrare. Esistono anche versioni dotate di rotelle, proprio per agevolare le operazioni di spostamento. Verificare che le eventuali rotelle o i “piedini” siano ricoperti di gomma, per evitare segni sgradevoli sui
pavimenti in legno. Spesso sono accessoriate di un braccio stiramaniche, utile anche se non indispensabile. Dipende dalle abitudini. Le assi da stiro pieghevoli si adattano a tutte le esigenze e sono i modelli più venduti.

Asse da stiro da tavolo

Va evidentemente appoggiata su un tavolo, un mobile, una superficie piana. E’ un’asse di piccole dimensioni montata su due piedi di appoggio pieghevoli. Pratica per chi stira il minimo indispensabile e per chi ha poco spazio in casa. E’ piccola e spesso dotata di un gancio per appenderla nell’armadio. Non si può regolarne l’altezza.

Dimensioni e consistenza del piano

Maggiori sono le dimensioni dell’asse, più facile sarà stirare la biancheria da letto o indumenti di grosse dimensioni. Alcuni dei modelli più economici sul mercato non prevedono la presenza di un’imbottitura del piano e sono solo rivestiti di una copertura in cotone o materiale sintetico. Sicuramente un’imbottitura aiuta ad ottenere più facilmente una buona stiratura.

Su Iperprice è possibile trovare una vasta scelta di prodotti validi. Marchi conosciuti che vantano lunga esperienza nel settore: Braun, Philips, Rowenta, Tefal. Tutti brand di qualità. Sarà difficile sbagliare acquisto ora e
stirare, grazie a qualche accorgimento nell’acquisto, sarà senz’altro meno faticoso.

Come effettuare a casa la ricostruzione delle unghie

Uno degli argomenti preferiti dalle donne dell’intero pianeta è la tecnica della ricostruzione unghie e la nails art.
Questa antichissima arte trae le sue origini nella popolazione capostipite della cultura della bellezza e del perfezionismo mai esistita nella storia del pianeta terra: gli antichi Egizi.

Attraverso il Nilo, infatti, venivano trasportati dall’Oriente olii, unguenti e carboni necessari per la cura del corpo e per produrre cosmetici.
Uno dei prodotti più famosi era l’Hennè, utilizzato principalmente per dipingere le mani, i piedi e le unghie. Con il passare degli anni, questa moda raggiunse le coste Greche e Romane fino ai giorni nostri, quando degli anni Cinquanta fecero scalpore le unghie rosso fuoco di Marilyn Monroe.
Successivamente, la classica stesa di colore è stata sostituita da dalle vere e proprie opere d’arte in miniatura: disegni 3D, strass, colori cangianti, brillanti e paillettes, hanno conquistato il cuore di donne appartenente a fasce d’età e culture diverse.

Ma quali sono i requisiti fondamentali per una buona nails art?

Gli strumenti, i prodotti, e la professionalità dell’operatrice a cui ci si rivolge. Dopo aver effettuato un corso professionale riconosciuto, infatti, l’aspirante onicotecnica si trova di fronte alla scelta del kit ricostruzione unghie più adatto a poter effettuare il proprio lavoro in maniera impeccabile. Purtroppo, è molto difficile districarsi tra la marea di offerte online e offline, e questa semplice guida si pone come supporto nella fase d’acquisto.

Prima di iniziare a fare l’elenco dettagliato dei prodotti necessari è bene fare una piccola premessa: il kit sarà utilizzato per la cura delle unghie di altri soggetti, quindi, bisogna prediligere dei prodotti di alta qualità e di provenienza certificata secondo le disposizioni delle normative Europee e del Ministero della Salute Italiano.

Ogni kit di ricostruzione unghie che si rispetti deve contenere:

– Lampada Uv da 36 o 45 Watt per catalizzare i gel;

– un primer per proteggere l’unghia naturale;

– un gel base per consentire la perfetta adesione del gel;

– un gel bianco per il french;

– uno o più gel colorati;

– un gel costruttore per creare la struttura dell’unghia;

– un gel sigillante;

– un buffer per la preparazione dell’unghia;

– uno spingi cuticole per la manicure;

– lime dritte e curve 100/180 per modellare e lucidare;

– pennello o ventola professionale per l’eliminazione delle polveri;

– poggiamano;

– cartine per costruire e allungare l’unghia;

– tips e colla;

– pads e sgrassante per eliminare eventuali residui di gel;

– pennelli per la stesura dei gel e per la nails art;

– decorazioni varie;

– fresa professionale per la rimozione del gel già presente.

Hai bisogno di riparare la porta di casa? Scegli la professionalità di Yougenio

La casa è il luogo in cui si riunisce la famiglia, in cui ci si rilassa e dove si ricevono gli amici condividendo allegri momenti di convivialità. Quando si parla di manutenzione domestica si intendono tutte quelle attività volte a rendere l’ambiente maggiormente accogliente, come ad esempio fare le pulizie, curare le piante e il giardino, riparare gli oggetti danneggiati e così via. Il lavoro, lo stress, i mille impegni riducono notevolmente il tempo per occuparsi della casa in quanto spesso si tende ad uscire alle prime ore del mattino per rientrare poi di sera dunque non è facile fare fronte a tutto. Nel corso degli anni la vita delle famiglie è radicalmente cambiata, tendenzialmente non si pranza più in casa perché non si hanno ore libere per rientrare e si preferisce mangiare in mensa o un panino al volo in un bar, non si svolgono più le grandi pulizie giornaliere in quanto si tende a pulire solo nel fine settimana, il tempo trascorso in casa è esclusivamente quello serale. Tali abitudini diverse comportano uno spostamento delle priorità, per questa ragione molte donne, oberate dalle cose da fare, ricercano maggiormente un aiuto domestico che possa contribuire ad alleggerire i compiti. Quando si ricerca personale da introdurre in casa, tra i primi requisiti richiesti figurano la serietà e la competenza, ecco che rivolgersi a piattaforme certificate costituisce garanzia di sicurezza.

 

Yougenio è un sito internet moderno e dinamico che costituisce il ponte tra la domanda e l’offerta di servizi per la casa quali le pulizie, il giardinaggio, i traslochi e le riparazioni, attivo nelle città di Milano, Bologna e Firenze e presto in molte altre realtà. La piattaforma è facile da utilizzare, l’utente si registra inserendo i propri dati personali e, avendo accesso alla bacheca, può visualizzare i professionisti dei vari settori, divisi per aree tematiche, con la possibilità di visionare le fotografie, i curriculum e le diverse specializzazioni. Il cliente inoltra una richiesta di intervento e Yougenio organizza un primo incontro conoscitivo o un sopralluogo per verificare da vicino le attività da svolgere. Il professionista contattato redige un apposito preventivo di spesa in modo che il cliente possa decidere con serenità l’adempimento, infatti è possibile effettuare un pagamento singolo per ciascuna prestazione oppure concordare una erogazione periodica, il tutto con estrema trasparenza.

Yougenio consente di individuare differenti professionalità per lo svolgimento dei lavori domestici. I servizi offerti sono tanti, ad esempio lo stesso servizio di pulizia si presenta sotto differenti forme. Sono previste infatti le faccende domestiche giornaliere che si svolgono a seconda delle necessità del cliente in qualche ora, oppure Yougenio offre l’intervento di pulizia di fine cantiere, che viene richiesta quando, a seguito di lavori, è necessario provvedere ad una pulizia approfondita mediante l’utilizzo di macchinari appositi, oppure, esiste anche un tipo di intervento precedente al trasloco il quale prevede una pulizia e disinfezione con Yougenio, eliminando ogni presenza degli inquilini precedenti.

 

Come trovare il giusto fotografo per il tuo matrimonio

Potrebbe sembrare puro narcisismo, ma non lo è affatto! Perchè scegliere un brillante fotografo di nozze significa scegliere qualcuno che dovrà immortalare scatti belli ed emozionanti che rimarranno, in particolare, ricordi di lunga durata di un giorno che, senza dubbio, sarà ricordato per tutta la vita. Altro aspetto molto importante nella ricerca di un fotografo matrimonio, è la scelta di un professionista che ha la funzione principale di perpetuare su carta fotografica i momenti più divertenti, significativi e commoventi del tuo giorno di nozze.

A differenza della scelta accurata di altri fornitori di servizi specializzati in eventi importanti, come i matrimoni, (musica, fiori, pasticceria e tanti altri), le fotografie non sono servizi che si possono scegliere in anticipo, o meglio un buon lavoro di fotografia è noto solo al momento dello sviluppo; ciò significa che la ricerca accurata e la selettività riguardanti le competenze professionali, lo stile artistico e le proprie esigenze personali, sono particolarmente importanti nella scelta del fotografo per il tuo matrimonio.

Il fotografo, oltre alla scelta del viaggio di nozze, della location e dell’abito, è una tra le priorità più importanti di cui tener conto per la buona riuscita di un evento speciale, come il matrimonio; per prima cosa, è bene iniziare con una selezione accurata di alcuni professionisti del settore fotografia: dovrai basarti, in particolare, sulle tue esigenze specifiche e sulla disponibilità professionale del servizio che intendi ricevere.

Quando dovrai scegliere tra i candidati, ricorda sempre di chiedere un preventivo basato effettivamente su quello che cerchi e sul pacchetto standard del fotografo, oltre ad un tariffario per il tipo di servizio che più si avvicina alle tue esigenze. 

Un altro aspetto molto importante, sta di fatto, in un colloquio conoscitivo con il fotografo: il confronto umano è un elemento chiave nella selezione del proprio futuro fotografo di nozze e le giuste sensazioni che un professionista del settore può offrirti sono la base della buona riuscita di un servizio fotografico; in fondo, un fotografo ti accompagnerà nei tuoi momenti più importanti, non credi?

Infine, invece, ricorda di cercare sempre un fotografo di matrimonio che detiene partita IVA; ciò indica, infatti, la professionalità dello stesso. Preventivi, prezzi e tariffe troppo vantaggiose potrebbero essere allettanti, purtroppo però, spesso sono indice di servizi abusivi che vanno a discapito dei veri fotografi di matrimonio.

Questi utili consigli per trovare il giusto fotografo per il tuo matrimonio, riusciranno senz’altro ad aiutarti a ponderare la tua scelta. Adesso, non ti resta che sorridere!