Archivio tag: antifurto casa wireless

L’installazione di un antifurto wireless

I vantaggi economici e pratici dei sistemi di allarme wireless, funzionanti ad onde radio.

Spesso nella scelta del sistema di sicurezza più adatto alle proprie esigenze, si valutano diverse possibilità che, dagli operatori del settore sicurezza, vengono suddivise principalmente tra modelli di allarme con o senza fili.

      1. Antifurto filare o antifurto senza fili?

La scelta si basa su varie considerazioni economiche e funzionali e, negli ultimi anni il mercato propende sempre di più per la selezione di allarmi senza fili o cavi, denominati anche wireless (dalla traduzione inglese).

Come mai? Garantiscono la massima protezione sia all’interno che all’esterno della casa o dell’edificio da sorvegliare, senza intralciare la funzionalità estetica con sistemi di fili e cavi elettrici. Inoltre, il sistema ad onde radio che li governa, rende gli antifurto senza fili sicuri, dato che le interruzioni di corrente elettrica non vanno a danneggiare il sistema e assicurano una protezione globale.

Tra le valutazioni positive a livello economico, c’è la considerazione per cui non è necessario sostenere le spese per i lavori di muratura per realizzare le tracce dei cavi – né nella fase di installazione dell’antifurto né per la manutenzione. I componenti del sistema di antifurto wireless, quindi, presentano una convenienza a livello di costo ma anche di collegamento.

Risulta, ovviamente, importante valutare bene la qualità dei sistemi di allarme in relazione alle dimensioni degli spazi da sorvegliare, sia interni che esterni, per scegliere l’impianto più adeguato; il kit di antifurto senza fili dovrà presentare sensori esterni e interni, sirena d’allarme, centralina di comando ed eventuali telecamere di videosorveglianza.

È fondamentale controllare che sia riportato il marchio CE sulle confezioni, dato che tale sigla indica la conformità alle normative del settore e garanzia di alta qualità produttiva.

Installare un antifurto casa wireless

La fase di collegamento e montaggio delle componenti di un antifurto senza fili non è complessa da affrontare. I sistemi wireless sono intuitivi e poco impegnativi a livello di tecnica, facili da installare anche per chi non possiede una particolare abilità pratica.

In modo rapido, magari grazie ad un video esplicativo oppure al manuale dell’antifurto, si potranno compiere diversi passi di collegamento della centralina ai sensori, installazione dei sensori stessi sugli infissi, prova della sirena, etc.

 

I video tutorial per l’installazione degli antifurto wireless sono presenti sulle pagine web dei siti della casa produttrice dell’impianto, così come i manuali d’uso, scaricabili in rete oltre che spesso presenti in versione stampata all’interno del kit antifurto.

      1. Collegamenti tra elementi dell’allarme casa

Le prime mosse da fare sono quelle di “studio”, ovvero di considerazione sugli ambienti da proteggere e quelli dove sistemare la centralina di comando e la sirena esterna.

Quest’ultima rappresenta anche un deterrente per chi si avvicina alla casa, dato che segnala la presenza di un antifurto. Per tale motivo, è consigliabile la sua installazione in un punto dove possa essere ben vista dai malintenzionati.

 

La centralina, invece, deve trovarsi in una zona protetta della casa, in modo che non possa essere manipolata e messa fuori uso; la sua posizione, inoltre, deve rispettare una distanza simile da tutti i sensori, in modo che la trasmissione delle onde radio sia sempre adeguata e non subisca intralci.

In tal senso, seppure debba essere ben protetta, è importante non posizionare la centralina di comando dietro mobili, piante oppure arredi che ne ostacolino la trasmissione delle onde radio.

 

A livello di azioni da intraprendere, prima di tutto è necessario prendere la centralina e poi dotarla delle batterie annesse. Si inserirà il codice di identificazione richiesto e, in seguito, si potrà fissarla al muro prescelto, tramite i tasselli forniti nel kit antifurto senza fili.

      1. I sensori del sistema di allarme

Si tratta dei rilevatori di intrusioni e di presenze estranee che, nelle varie tipologie, svolgono la funzione principale, quella di fornire l’allarme alla centralina e, di seguito, attivare la sirena.

I sensori o rilevatori vanno posizionati nei punti di passaggio o di possibile effrazione, principalmente gli infissi e gli ingressi (porte, finestre, cancelli, portoni, etc.). Nel caso in cui sia necessario monitorare un ambiente specifico, si può valutare la presenza di più rilevatori o sensori.

Una volta montati i componenti, compresa la sirena, sarà necessario effettuare una prova azionando il telecomando e verificando che sia in grado di effettuare le varie funzioni di spegnimento, controllo e azionamento dell’antifurto senza fili.

La prova conclusiva, con annesso allarme della sirena, sarà la fase finale dell’installazione dell’impianto wireless, pronto per garantire protezione e tranquillità in ogni ambiente esterno e interno.