Come fare un liquido base per sigaretta elettronica in casa

Per creare un liquido per sigarette elettroniche fai da te sono necessari solo pochi ingredienti e nessuna competenza tecnica. Inoltre, gli aromi fatti in casa permettono di risparmiare moltissimo, oltre al vantaggio di poter realizzare un liquido su misura delle proprie preferenze di gusto e stile di svapata.

Qualunque sia l’aroma per sigarette elettroniche che desideri realizzare, è fondamentale partire dalla preparazione di un ottimo liquido base, in cui andare in un secondo momento ad aggiungere e mixare gli aromi scelti in precedenza.

Gli ingredienti che ti serviranno durante la preparazione del tuo liquido base sono soltanto tre: glicole propilenico, glicerina vegetale e un po’ di acqua demineralizzata. Si tratta di prodotti acquistabili normalmente in qualunque farmacia, ma se desideri risparmiare un po’ puoi decidere di rivolgerti a uno store online, dove i prezzi potranno arrivare a ridursi anche fino al 50%.

Prima di procedere a mescolare attentamente questi elementi è importante calcolare con cura il dosaggio dei singoli ingredienti. Ricorda che potrai anche aggiungere della nicotina liquida alla tua soluzione, nel caso in cui tu non abbia ancora del tutto rinunciato a questa dannosa dipendenza.

La normale composizione del liquido base per sigarette elettroniche prevede il 50% di glicole propilenico, il 40% di glicerina vegetale e il restante 10% composto da acqua bidistillata. Naturalmente, è possibile modificare il dosaggio standard di questi ingredienti in base alle diverse preferenze personali: ad esempio, se preferisci maggiore Hit e resa aromatica ti conviene aumentare la percentuale di glicole propilenico; invece, se sei un amante delle grandi boccate di vapore dovresti aggiungere più glicerina vegetale alla tua soluzione.

Bisogna prestare però la massima attenzione al dosaggio della glicerina vegetale, perché un’alta percentuale di questo ingrediente darà vita a una miscela molto densa che ridurrà sensibilmente la longevità del tuo atomizzatore. Ricorda che molti preferiscono svapare con soluzioni con un maggiore tasso di glicerina, che è un composto naturale, mentre il glicole è un prodotto proveniente da sintesi industriale che può causare intolleranze o allergie.

Una volta mescolata con cura la soluzione ottenuta con l’aiuto di un cucchiaino, puoi finalmente spostare la miscela all’interno di un flacone. Qui andrai a inserire e mixare gli aromi che hai scelto grazie a una siringa, con la quale eviterai di esagerare troppo e rendere il tuo liquido base completamente inutilizzabile. Terminato questo ultimo step non dovrai fare altro che lasciar riposare il liquido per una settimana (meglio 15 giorni) e testare al più presto la tua bravura come chef di aromi per sigarette elettroniche.

Comments

comments