Autunno tempo di curare giardni: Il tagliaerbe

Per mantenere un giardino, o un parco, ben curato non è possibile fare a meno di un tagliaerba di qualità, grazie al quale ottenere un prato ordinato e piacevole.

Sul mercato si trova una grande varietà di tagliaerba, pensati per rispondere ad ogni tipo di necessità. Per effettuare una scelta corretta, è fondamentale prendere in esame l’estensione, esatta, dell’area sulla quale lavorare; infatti, per grandi appezzamenti è consigliabile preferire un tagliaerba a motore, ossia una macchina che viene alimentata con del combustibile. I tagliaerba a scoppio, dei quali esistono vari modelli, durano a lungo,anche se è necessario effettuare alcune operazioni di manutenzione come quelle relative alla sostituzione dei filtri.

Invece, se si tratta di uno spazio ridotto, è possibile rivolgersi a tagliaerba elettrici maneggevoli, facili da utilizzare e privi di particolari oneri relativi alla manutenzione. Bisogna sottolineare che, per entrambi, è però fondamentale provvedere periodicamente all’affilatura della lama.

Per quanto riguarda l’erba tagliati, vi sono dei macchinari dotati di mulching, un sistema grazie al quale questa viene triturata in piccole parti e poi sparsa sul terreno. Il mulching consente di risparmiare tempo e fatica perché non è più necessario svuotare il cassone; inoltre, l’erba contribuirà a trattenere l’umidità sul terreno, riducendo i consumi idrici.

Se si preferisce acquistarne uno con la cesta raccogli erba, è bene verificare le dimensioni della stessa, in modo da scegliere quelle più adatte alle proprie esigenze.

In commercio è possibile reperire anche tagliaerba robotizzati che svolgono l’intero lavoro senza che sia necessario l’intervento umano e sono dotati di tecnologia mulchin; questi tagliaerba sono affidabili, silenziosi e perfettamente sicuri.

I tagliaerba possono essere acquistati, oltre che nei negozi dedicati alla cura del verde, anche nei punti vendita per il fai da te; inoltre, si possono reperire, con grande facilità, anche online.

Al momento dell’acquisto, bisogna prendere in esame le lame, considerando anche la loro estensione; in genere, quelle considerate più efficaci sono le lame multiple, in grado di garantire un risultato sin da subito perfetto, senza che sia necessario effettuare un secondo taglio.

I tagliaerba si distinguono in semoventi e a spinta; questi ultimi devono essere spostati con l’ausilio della forza dell’operatore. Invece, i tagliaerba semoventi si muovono grazie all’azione del motore, riducendo, in maniera notevole, la fatica fisica. I modelli semoventi sono indispensabili per le superficie particolarmente estese o quando sono presenti colline e asperità del terreno.

Comments

comments