Archivio della categoria: Hobby

Come riconoscere un Rolex usato per fare un buon affare

Sono sempre di più le persone che acquistano orologi Rolex usati. Gli amanti degli orologi di lusso, che spesso li collezionano, non sempre comprano prodotti nuovi, spesso si preferiscono orologi di secondo polso.
E non lo fanno tutti solo per una questione economica, è chiaro che un
Rolex usato costi di meno di uno nuovo, ma lo si fa anche per trovare modelli vintage e da collezione che magari sono fuori produzione (in questo caso il prezzo è sicuramente più alto).

Decidere di acquistare un Rolex usato è comunque una scelta importante che va fatta con criterio ed esaminando una serie di fattori, tra cui chiaramente la certezza di che si tratti di un modello originale e che quindi non si è davanti a una truffa.

Esiste, infatti, una sorta di mercato parallelo che negli anni si è sviluppato, creato appositamente per truffare le persone inesperte che desiderano acquistare un orologio usato, nel caso di un Rolex un simbolo di lusso ed eleganza.

Ci sono quindi alcuni aspetti da prendere in considerazione prima di compiere un acquisto. Come prima cosa conviene rivolgersi a un mercato italiano così da poter trattare meglio con il proprio interlocutore e cercare informazioni su di lui.

Poi è essenziale chiedere è la garanzia Rolex, si tratta di un documento autenticato dalla casa madre svizzera che è dato a chi acquista un orologio accompagnato poi da uno scontrino fiscale. La garanzia ha la referenza e il codice seriale, quindi è un documento unico che è collegato solo a un prodotto originale.

Un Rolex originale, infatti, ha riportato questo numero univoco tra le anse del cinturino posto alle ore 6. Quindi una delle cose che anche una persona poco esperta può fare, è chiedere la garanzia che ne certifichi l’autenticità e controllare il numero riportato. Con questo codice si può anche verificare anche se l’orologio sia stato rubato.

Oltre al certificato di autenticità c’è un altra cosa che potrebbe documentare l’originalità del prodotto, la scatola Rolex. Ogni orologio, infatti, deve essere consegnato all’interno del suo involucro, non averlo potrebbe essere indice di non autenticità.

Non è detto, però, che in assenza di scatola e garanzia l’orologio sia per forza di cose falso. Può capitare che il legittimo proprietario abbia perso queste cose, oppure che abbia ereditato l’orologio da un familiare che a suo tempo perse garanzia e scatola.

Quindi, se si ha la pseudo certezza di trovarsi dinanzi a un Rolex originale, ma si vuole la prova sicura, il consiglio è far effettuare una perizia da un esperto, così da scongiurare ogni dubbio e procedere all’acquisto.

Per acquistare Rolex usati a Roma conviene rivolgersi ad orologerie serie che trattano da tempo prodotti dal genere, anche in questo caso e quando si è certi di essere davanti a persone di fiducia, è importante verificare che l’orologio sia in possesso delle caratteristiche sopra descritte.

COME VINCERE ALLE SCOMMESSE

Vincere e sbancare il bet è da sempre il sogno di ogni giocatore. Se uno scommettitore parte con l’idea di guadagnare con le partite di calcio sbaglia tutto. Ci vuole tempo e aspettare l’evento giusto da piazzare nella giornata scelta con cura. Il giocatore astuto studia attentamente ogni statistica delle due o più squadre che vuole mettere in questione. Quello principiante, per riuscire a vincere subito qualcosa, pensa di riuscire a sbancare puntando alto su mini quote che oscillano tra l’1.20 e l’1.40: errore fatale. Ancora più clamoroso è quello di giocare un over 2,5 (almeno tre reti in quella stessa partita) quotato 1.30.

Facciamo un semplice esempio prendendo in considerazione la gara Polonia-San Marino: qui troviamo il segno 1 quotato 1.02, il pareggio a 35.00 e il segno 2 a 80.00. Anche Under e Over 2,5 prevedono quote rispettivamente diverse di 3.50 e di 1.40. Il principiante butta tantissimo denaro sul segno dell’over 2,5, ma sono proprio in queste partite che il segno under può regalare tantissimi soldi: il giocatore esperto si regala una singola davvero ottima. Poi ci sono altre partite davvero equilibrate e difficili da pronosticare ma che con uno studio molto approfondito possono regalare una bolletta ricca di soddisfazione ad ogni singolo giocatore.

Un’altra giocata di esperienza è quella con l’errore. Se si vuole prendere una bolletta con quota pari a 5.00 dovrete selezionare almeno tre o quattro eventi. Giocando con l’errore (dove si possono prendere tre risultati su quattro sbagliandone uno) le possibilità di vincita della stessa si alzano notevolmente. Vincere con le scommesse non è mai facile e consigliamo ad ogni giocatore di selezionare non quote basse ma quelle medio alte (tra l’1.60 e l’1.80) che possono regalare una vincita importante ma sicura. Non abbiate fretta, altrimenti si rischia di finire presto in bancarotta.

Fonte: http://pronosticiseriea.org/

Serre per hobbisti

Se le piante sono il vostro hobby, se la vostra passione è riuscire a coltivare splendidi fiori o piccoli orti anche in inverno, sul mercato troverete un’ampia gamma di modelli di serre per hobbisti. Se siete alla ricerca di un modello raffinato, che sappia estendere la vostra abitazione, dando un intermezzo architettonico armonico e dal design raffinato, potreste pensare ad una veranda o a un giardino d’inverno, mentre chi voglia un tocco english e liberty all’interno del proprio giardino, cullerà il sogno di una perfetta orangerie.

Se, invece, siete hobbisti provetti, pensate ad una serra realizzata con profili in alluminio, con copertura trasparente in vetro o plastica (a seconda dell’indirizzo della vostra coltivazione). Cimentatevi nella scelta di mensole, bancali di coltivazione, terricci appositi e specifici sistemi di riscaldamento, ventilazione, concimazione e irrigazione, anche automatizzabili. Scegliete il modello, consultatevi con il personale di un’azienda di produzione serre e delineate il progetto perfetto per il vostro contesto (chiedendo anche consigli riguardo alla specifica coltivazione che vorreste alimentare nella serra).

Potrete trovare configurazioni standard (ma adeguabili anche a differenti metrature), porte scorrevoli, differenti colori e verniciature, finestre laterali e aggiuntive, serrature, guarnizioni e quant’altro di occorrente per creare perfette serre per hobbisti. Il fai da te, specie se state puntando a costruire un ambiente davvero funzionale, non è consigliabile: molto meglio rivolgersi ad un’azienda di produzione, richiedere consigli e valutazioni.

Costruire una serra in giardino è sempre emozionante. Il perché è presto detto e conosciuto a tutti gli hobbisti: sentire il profumo della primavera ed avvertirne i colori anche durante l‘inverno, oppure produrre per se stessi o su larga scala gli ortaggi che sarebbero completamente fuori stagione, necessitando di un clima tutt’altro che rigido (in un tunnel-serra, anche di inverno, è possibile coltivare, ad esempio, rucola, cicoria, lattuga, valerianella, ravanelli e molto altro ancora). Le stesse piante grasse hanno uno sviluppo maggiore e facilitato, riposando l’intero inverno all’interno di una serra. Ma non solo: una volta realizzata la vostra serra ideale vi renderete conto di come possa essere utile anche nella stagione estiva o in quella primaverile, per riparare alcune piante più fragili dai temporali troppo violenti o dalle grandinate.

Consigli per interpretare i sogni con la Smorfia napoletana

 

Interpretare i sogni con la smorfia napoletana per recarsi in ricevitoria armati di una combinazione vincente non è un gioco da ragazzi. Questo non solo per la volontà della Dea Fortuna, ma anche perché interpretare i sogni può esse re più complicato di quanto non si possa pensare Spesso i ricordi sono confusi, non ricordiamo alcuni particolari, capita di svegliarsi con sensazioni ed emozioni molto chiare, ma di avere difficoltà a raccontare il sogno fatto a parole. Ecco allora che gli esperti suggeriscono di tenere un taccuno sul comodino. Il ricordo dei sogni notturni, svanisce velocemente con la luce del giorno e avere un taccuino sul comodino pronto all’uso può permetterci di annotare i più piccoli dettagli o, nei casi più fortunati, i numeri che potrebbero facilmente sfuggirci. Chiaramente sono i dettagli a rendere l’interpretazione più facile e quindi più attendibile. Non dimenticate ad esempio la stagione in cui il sogno si è svolto, se degna di nota. Piuttosto che l’ora del giorno, se il sogno cioè ha avuto luogo di giorno di notte. Non dimenticate poi i personaggi del vostro sogno. Cercate di ricordare cosa stavano facendo, che mestiere svolgono, annotate anche quella strana sensazione che spesso si avverte in sogno di avere una consapevolezza seppur nel sogno non ci siano elementi che vi abbiano permesso di dedurlo razionalmente. Insomma piccoli dettagli possono dare vita a una serie di numeri e di collegamenti interessanti che può valere la pensa di esperire. Non dimenticate però che la smorfia non è utile solo per i sogni, bensì nasce per seguire tutto il quotidiano della vita dell’uomo e della donna. Gli eventi importanti della vita meritano quindi di essere sempre giocati. I numeri non vi mancheranno per passare dalla bambina, numero 2, alla zitella, numero 66, piuttosto che mamma, 52, dal ragazzo, numero 15, al padrone di casa, 31. Insomma, l’imbarazzo della scelta!

Allacciarsi le scarpe

Oggi vi spieghiamo i sistemi più efficaci su come allacciarsi le scarpe.

I lacci delle scarpe sono una delle prime cose contro le quali ci troviamo a combattere da bambini. Non per niente quando parliamo di qualcuno immaturo diciamo: quello non sa ancora allacciarsi le scarpe da solo!

Questo vale soprattutto per i vari modelli di scarpe da ginnastica. Non per niente negli anni si sono sviluppati tantissimi modelli per evitare questa rottura di scatole di allacciarsi le scarpe. Fra i metodi più sperimentati possiamo sicuramente ricordare il modello senza lacci e con la chiusura a velcro. Avevano sì il pregio della regolazione rapida ma a quanto mi ricordo io avevano per contro il fatto dell’usura e della strizzatura del collo del piede nei punti dove c’era il velcro.

Per un certo periodo i colossi delle calzature sportive hanno tirato fuori un curioso metodo di allacciamento con una  rotella posta sopra il collo del piede: è durato un lampo e poi è scomparso dalla produzione.

Devo ammettere che io sono rimasto fedele al tipico modo di “allacciamento”, quello tradizionale con i lacci.

Qui sotto vi abbiamo selezionato i migliori video che vi illustrano i migliori e più conosciuti metodi per allacciarsi le scarpe.

 

Qui un altro video sui vari tipi di allacciatura di scarpe:


Date ora un’occhiata a questo ragazzo su come riesce ad allacciarsi le scarpe senza usare le mani: