Archivio della categoria: Computer

Come usare Youtube per promuovere la propria musica

Fare musica è una passione che unisce moltissime persone, c’è chi la vive come un hobby e chi ci si dedica anima e corpo e spera di trasformarla in un lavoro. Non è semplice far avverare sogni di questa portata perché non dipendono solo da noi e dal nostro impegno ma occorre anche una buona dose di fortuna o, quanto meno, una concreta possibilità.

Per promuovere la propria musica bisogna conoscere il pubblico al quale ci si rivolge, capire come si muovono gli altri e cercare di fare meglio. Il primo alleato di ogni persona che ama fare musica è Youtube, questo sito/social network ci permette di caricare i nostri video, di linkarli e condividerli praticamente ovunque. Entrando poi in certi meccanismi e generi musicali, sarà proprio Youtube a consigliare agli utenti la vostra musica, cercando di proporre brani affini a quelli che ascoltano.

Un buon videoclip è sicuramente un buon punto di partenza, ciò vuol dire girare un video di qualità professionale, da soli o con un videomaker o un fotografo, editarlo in modo intelligente e poi curare tutte le grafiche e le scritte per fare in modo che appaia quanto più serio possibile. Esistono tante guide che ci permettono di capire come girare e montare video professionali, come mettere i titoli, le descrizioni e i link. Potreste valutare l’idea di diventare partner di Youtube e in questo modo avrete molte più possibilità, potreste ad esempio sfruttare le Merch Annotations (cercando però di non usarne troppe) per mettere i link direttamente dentro il video, annotazioni e creare delle liste.

Youtube è un mondo meraviglioso sia per gli utenti che per chi lo utilizza, potete guardare le statistiche del vostro canale tramite YouTube Analytics per capire da dove arrivano la maggior parte delle visualizzazioni. Potete anche collaborare con altri artisti, musicisti e non, per creare qualcosa insieme ed ampliare reciprocamente il vostro pubblico.

Un canale Youtube deve essere vivo e appassionante quindi oltre alle vostre canzoni potrebbe essere interessante mettere anche i backstage, teaser, fare dei vlog, mettere qualche estratto dai live e fare dei remix delle cover dei fan. Ricordatevi inoltre che la tutela del diritto d’autore è una cosa importantissima, proteggete le vostre opere iscrivendovi alla SIAE.

Youtube deve essere il vostro punto di riferimento principale ma non l’unico, tutti i social network sono utili per consolidare la propria presenza e farsi conoscere al grande pubblico. Curate un sito e un blog, una pagina Facebook e un account su Twitter, Hangout, Periscope e Snapchat e caricate le foto su Instagram: live, backstage, spartiti, momenti di relax, dettagli della sala prove e degli strumenti, le pause cibo e tutto quello che vi piace, in base ai riscontri cercate poi di “aggiustare il tiro”.

La cosa più importante è esibirvi, fare tanta gavetta, suonare e perfezionare il vostro stile in modo da essere pronti quando si presenterà l’occasione della vita, e che sia un produttore, un talent o un contatto su Youtube poco conta, dovete coltivare il vostro talento e farlo crescere ogni giorno.

Dove trovare le migliori Frasi d’amore

L’amore a volte blocca e richia di farci sembrare “imbranati”. Vorremmo comunicare i nostri sentimenti e vorremmo comiunicare tutto il nostro trasporto ma non sappiamo come fare e non sappiamo quale frase d’amore scegliere o scrivere.

Cosa  fare in questi casi? Come comportarsi?

Ho lo smartphone in mano, wathsapp aperto, ma non so cosa scrivere per farla felice o farlo felice. Ti consiglio di andare sul sito www.frasi-aforismi.it ed andare alla pagina delle Frasi d’amore.

Li potrai scegliere le più belle frasi scritte per gli innamorati, le più belle frasi selezionate per farti essere originale e passionale, per evitarti quella fastidiosa sensazione di non sapere cosa scrivere e cosa pubblicare.

Ovviamente solo il fatto di prendere come spunto le frasi scritte in questo articolo non farà di te il nuovo Prevert o il nuovo Oscar Wilde, quindi ti consiglio di utilizzarle per messaggini speciali e di non esagerare con le frasi altrimenti perdono di efficacia.

Ogni tanto possono essere la ciliegina sulla torta, possono rappresentare quella nota in più che rende il rapporto davvero speciale, possono essere come un interruttore per innescare un gesto d’affetto, una carezza e perchè no anche qualcosina in più!

Come giocare e scommettere, vincendo poco, ma costantemente?

Potremmo cercare e, soprattutto, trovare parecchie testimonianze di tutti coloro che riescono a giocare e a scommettere pochi denari e vincerne, pochi, ma spesso e con costanza. Basta seguire i migliori esperti di pronostici su calcio e serie A, che, giornalmente ci consegnano vere e proprie chicche che non attendono altro di essere colte.

Parliamo di qualcosa che abbiamo testato personalmente, ossia la tecnica delle scommesse calcio per fare cassa e per riuscire ad assicurarsi un bel gruzzoletto da spendere come più ci piace. Il bello è che lo si può fare senza sforzi e senza cadere nel pericoloso tunnel del gioco d’azzardo. Proprio le tecniche del Raddoppio, o quella della triplicazione, consentono di non impelagarsi in meandri poco piacevoli, ma, anzi, di mantenere sempre alto il livello del puro sport e del divertimento, magari guadagnando anche qualcosina che non fa mai male.

Un esempio? Parecchi sono ormai gli esperti di settore, ma solo alcuni riescono davvero a dare le dritte giuste, in ogni momento della giornata, favoriti dall’exploit dei socialnetwork e dell’era della comunicazione multimediale istantanea: il raddoppio è una tecnica che necessità di capacità di attenzione, ricerca e selezione dei risultati più probabili, magari con quote basse, ma che, moltiplicati tra loro consentono di raddoppiare la propria scommessa, e di proseguire nel viaggio, raddoppiando sempre.

Esempio lampante: cercare tre match di serie A che si prestano al raddoppio: una vittoria casalinga in “doppia chance”, un Over 1.5, un gol e gol, sono sempre le scommesse più quotate per questa tipologia di giocata. Sono quote basse, ripetiamo, ma, piuttosto che gettare al vento anche pochi denari per scommesse folli che entrano una volta su un milione (semplice probabilità), rischiamo meno, per vincere poco, ma abbiamo tantissime possibilità di incrementare di volta in volta il nostro budget da investire.

Da provare: Raddoppio, Triplicazione e Sistemi ad errore.

Allacciarsi le scarpe

Oggi vi spieghiamo i sistemi più efficaci su come allacciarsi le scarpe.

I lacci delle scarpe sono una delle prime cose contro le quali ci troviamo a combattere da bambini. Non per niente quando parliamo di qualcuno immaturo diciamo: quello non sa ancora allacciarsi le scarpe da solo!

Questo vale soprattutto per i vari modelli di scarpe da ginnastica. Non per niente negli anni si sono sviluppati tantissimi modelli per evitare questa rottura di scatole di allacciarsi le scarpe. Fra i metodi più sperimentati possiamo sicuramente ricordare il modello senza lacci e con la chiusura a velcro. Avevano sì il pregio della regolazione rapida ma a quanto mi ricordo io avevano per contro il fatto dell’usura e della strizzatura del collo del piede nei punti dove c’era il velcro.

Per un certo periodo i colossi delle calzature sportive hanno tirato fuori un curioso metodo di allacciamento con una  rotella posta sopra il collo del piede: è durato un lampo e poi è scomparso dalla produzione.

Devo ammettere che io sono rimasto fedele al tipico modo di “allacciamento”, quello tradizionale con i lacci.

Qui sotto vi abbiamo selezionato i migliori video che vi illustrano i migliori e più conosciuti metodi per allacciarsi le scarpe.

 

Qui un altro video sui vari tipi di allacciatura di scarpe:


Date ora un’occhiata a questo ragazzo su come riesce ad allacciarsi le scarpe senza usare le mani: