Consigli per la disinfestazione

Vediamo oggi quali consigli può seguire un privato per riuscire a proteggere il meglio possibile la propria abitazione da una infestazione.

Chiaramente come prima cosa l’igiene, la prevenzione ed anche la manutenzione dell’ambiente circostante sono fondamentali per poter evitare eventuali infestazioni di animali o di insetti all’interno delle mura domestiche.

Ci sono poi alcuni consigli utili da seguire per far si che le probabilità di una infestazione diminuiscano ulteriormente:

  1. Per prima cosa riparare, se sono presenti, danni eventuali alla struttura principale dell’abitazione, come buchi nei muri, fessure, fori, alle finestre ed a i solai.
  2. La seconda cosa da fare è quella di curare il meglio possibile il giardino e la vegetazione circostante la casa.
  3. Inoltre è necessario rispettare tutti i suggerimenti che vengono forniti dal comune o dagli enti che sono specializzati nella prevenzione, coinvolgendo i vicini a combattere un’eventuale infestazione.
  4. Non lasciare aperte porte o finestre per periodi di tempo troppo lunghi.
  5. Avere la cura di installare zanzariere alle finestre ed alle porte finestre.
  6. Controllare le porte di ingresso, che devono essere aderenti in modo perfetto al pavimento. In questo modo non si lascia spazio di accesso ad eventuali insetti.
  7. Non lasciare rimasugli di cibo in giro per casa.
  8. Portare fuori la spazzatura e curarsi di pulire gli spazi riservati ad essa. Inoltre avere cura dell’igiene di tutta la casa in generale.
  9. Nel caso di una effettiva infestazione, agire subito, tempestivamente.
  10. Non ricorrere a metodi fai da te se l’infestazione è troppo grave, ma rivolgersi ad un professionista.

Quali sono gli insetti che si trovano più spesso all’interno delle abitazioni? E quali sono i motivi del loro insediamento?

All’interno di abitazioni ed appartamenti è comune trovarsi di fronte alla presenza di molti insetti come mosche, zanzare, formiche e blatte, ma anche topi a volte. Una cosa importante da comprendere è che una infestazione non è necessariamente causata da una scarsa igiene, ma può essere dovuta ad una iniziale introduzione di insetti o altri animali nell’ambiente attraverso gli imballaggi degli alimenti oppure attraverso oggetti diversi provenienti da magazzini che non hanno una politica di igiene. In più, il sistema di riscaldamento che tiene le temperature intorno ai 20° centigradi e la presenza di rifiuti, soprattutto quelli alimentari, favoriscono in questi ambienti la sopravvivenza degli infestanti.

Un caso particolare riscontrato nell’ultimo periodo è quello dell’aumento delle infestazioni delle cimici da letto. La crescita delle infestazioni di questi insetti sembra essere dovuta all’aumento del turismo itinerante, che porta sempre più persone a girare il mondo per svago o per lavoro. Queste cimici si annidano spesso nei bagagli dei viaggiatori e infestano i letti e le lenzuola di alberghi e ostelli, causando forti disagi agli ospiti e ai gestori delle strutture. Una volta tornati a casa dopo un lungo viaggio è dunque bene fare un buon lavaggio di tutti i vestiti a temperature alte, per evitare che queste cimici colonizzino anche la nostra stessa casa!

Comments

comments